In ottemperanza alla direttiva UE sulla riservatezza, ti informo che questo sito usa i cookie per gestire autenticazione e navigazione e per altre funzioni di sistema. Cliccando su Acconsento accetti la registrazione di questi cookie nel tuo computer. Se non accetti, alcune funzioni del sito saranno inibite - A cosa servono i cookies? Clicca per scoprirlo

Hai deciso di non utilizzare i cookies. Questa decisione puo' essere cambiata

Hai accettato di salvare i cookie sul tuo pc. Questa decisione puo' essere revocata

San Pietroburgo - World Combat Games – SportAccord - ottobre 2013

San Pietroburgo - World Combat Games – SportAccord - ottobre 2013

Cerimonia WEB AOre 5 del mattino sveglia, doccia, colazione e poi via verso l’aeroporto di Linate dove ad aspettarmi c’è Luca e dove insieme voleremo verso San Pietroburgo via Parigi.

 

L’aereo parte in ritardo, ma a questo, in Italia, siamo abituati.
Partiamo sentendo dentro di noi una emozione intensa per questa nuova avventura in un Paese, la Russia, che mai avevamo visitato.


L’evento, è per il Qwan Ki Do e per il nostro Maestro FondatorePresidente SporAccord Marius Vizer WEB Pham Xuan Tong di notevole importanza, siamo stati invitati alla cerimonia di apertura dei “World Combat Games” organizzati da SportAccord sotto la Presidenza del Sig. Marius Vizer.


SportAccord che fino al 2009 si chiamava GAISF (General Association of International Sports Federations), per chi non la conoscesse, è un'associazione no-profit che raggruppa tutte le Federazioni Sportive Internazionali che fanno capo al Comitato Olimpico Internazionale - CIO.

 

Tutto sembrava andare per il meglio, Luca controlla la macchina fotografica, io leggo un libro e senza renderci conto arriviamo a Parigi dove dobbiamo incontrare il Maestro Pham Xuan Tong e il Minh Su Ovidiu Covaci per volare insieme verso San Pietroburgo.

Palco Cerimonia Apertura SportAccord F WEBL’aereo atterra all’aeroporto Charles de Gaulle di Parigi con quindici minuti di ritardo, chiediamo subito informazioni a una hostess di terra per essere sicuri che il terminal al quale ci dobbiamo dirigere sia l’E. La hostess ci comunica che il biglietto è sbagliato e che dobbiamo rifarlo e ci indica uno sportello con una coda indescrivibile.

Ci mettiamo pazientemente in attesa del nostro turno ma il tempo stringe non convinto Luca torna dalla medesima hostess che guardando meglio il biglietto ci dice che si è sbagliata e che dobbiamo correre alla porta perché l’imbarco è già iniziato da un po’.

 

Carichi della valigia e dello zainetto corriamo verso l’altro terminal... UnaPalazzetto gare WEB corsa infinita, sembrava di non riuscire mai a raggiungerlo, ogni volta una nuova svolta e una nuova segnalazione del Gate e, infine, la porta con due Hostess che ci accolgono e ci chiedono come mai così in ritardo.


Dopo una breve spiegazione ecco che si mettono al computer per cercare di farci salire e dopo qualche minuto ci confermano la chiusura del volo e l’impossibilità di partire…



Delegazione QKD Riunione WEB ALuca e io restiamo senza parole, sudati fradici per la corsa, sconcertati per la notizia e senza speranza… poi all’improvviso appare dal finger il Comandante, ci guarda, ci chiede se l’aereo era in ritardo e da dove venivamo e quando gli diciamo che arrivavamo da Linate-Milano sorride e esclama “ahh… capisco, bene svelti vi aspetto” e così per miracolo si riaprono le porte e finalmente possiamo salire sul volo e il primo volto sorridente che incrociamo è quello del Maestro Tong e l’avventura è veramente iniziata…

 

Arriviamo a San Pietroburgo e un freddo glaciale ci aspetta all’uscitaDelegazione QKD Cerimonia Apertura Giochi WEB A dell’aeroporto insieme a un insieme di taxisti abusivi che cercano in tutti i modi di convincerci a salire sulla loro auto. Discussione infinita del Minh Su Covaci in russo e alla fine saliamo su un taxi e ci dirigiamo verso il nostro albergo.



Prima di cena abbiamo un po’ di tempo per percorrere un grande viale e vedere così un po’ di questa bella città, l’indomani siamo sicuri che il vortice delle giornate che ci attendono ci porterà a vedere la città solo attraverso i finestrini dell’auto messaci a disposizione dall’organizzazione e a visitare i palazzetti sportivi dove si svolgeranno le differenti gare. Del resto è un cliché classico dei viaggi che facciamo per il Qwan Ki Do.


M Tong Marius Vizer WEBLa mattina dopo ci incontriamo con Kancho Florentine Marinescu per il programma della giornata, nella medesima occasione incontriamo il Presidente di SportAccord Sig. Marius Vizer e il suo segretario generale Sig. Vlad Marinescu


Il Maestro Pham Xuan Tong figura tra gli invitati d’onore di questa manifestazione, una distinzione per il nostro Maestro e un riconoscimento a livello mondiale che SportAccord ha voluto riservare non solo per le sue qualità tecnico-organizzative e come Fondatore del Metodo Qwan Ki Do ma anche perché è considerato uno degli ultimi Grandi Maestri vietnamiti viventi in attività.

 

Tra una visita e l’altra arriviamo finalmente al Palazzetto dove ci sarà laCerimonia Alza Bandiera Esercito Russo WEB cerimonia di apertura dei “World Combat Games” e con vestito blu e cravatta del Qwan Ki Do ci presentiamo al rinfresco che precede l’inizio della serata dove conosciamo moltissimi personalità internazionali del mondo marziale.

 

Con una puntualità svizzera veniamo accompagnati al posto a noi riservato nel parterre del palazzetto e comincia lo spettacolo....
Tre ore intense con orchestra, monitor gigante sullo sfondo, cantanti, pianisti di alto livello, dimostrazioni e tanto altro, sembrava di assistere alla cerimonia dell’apertura delle Olimpiadi ma più in piccolo.

Vladimir Putin WEBNiente è lasciato al caso, una organizzazione impeccabile e naturalmente il tutto all’insegna della Russia Paese ospitante con alza bandiera ufficiato dall’armata rossa e video-intervento del Presidente Russo Vladimir Putin a significare l’importanza che questa manifestazione assume a livello internazionale.


Terminata la serata intorno alle 24 ci siamo rifugiati in un piccolo ristorantino alla buona dove abbiamo mangiato, riso, carne e bevuto parlando a gesti con i proprietari, ridendo con piacere e concludendo così questo faticoso ma proficuo viaggio per il Qwan Ki Do e per il nostro Maestro.

                                                                                  Sư Trưởng
                                                                               Roberto Vismara

                                                                             Foto Tạo Sư Luca De Toffol

 

 

Share