In ottemperanza alla direttiva UE sulla riservatezza, ti informo che questo sito usa i cookie per gestire autenticazione e navigazione e per altre funzioni di sistema. Cliccando su Acconsento accetti la registrazione di questi cookie nel tuo computer. Se non accetti, alcune funzioni del sito saranno inibite - A cosa servono i cookies? Clicca per scoprirlo

Hai deciso di non utilizzare i cookies. Questa decisione puo' essere cambiata

Hai accettato di salvare i cookie sul tuo pc. Questa decisione puo' essere revocata

Tecniche di rottura Cong Pha

rottura-ghiaccio-mtongTecniche di Rottura un Test

 

Una delle manifestazioni più spettacolari della forza fisica "Ngoai Luc" e della potenza energetica "Nôi Luc", è la tecnica di "Rottura o CÔNG PHA" in Vietnamita.

Il Ngoai Luc usato nell'arte marziale, è il risultato  di due fattori, il lavoro fisico e meccanico dell'esercizio gestuale, e il lavoro dell'energia interna "Nôi Luc".

Ngoai Luc richiede un allenamento molto specifico:

a) sul piano fisico esercizi muscolari particolari per ogni metodo
b) sul piano meccanico differenti forme di allenamento dove ogni metodo mette in evidenza gli arti superiori o inferiori sui due livelli o sul corpo.


Sul piano dell'energia interna, il Nôi Luc, aumenta la propria potenza per localizzare l'energia corporea "Thành Công Luc", grazie a degli allenamenti di energia interna e di tecniche di concentrazione "Nhâp Dinh", permettendo di focalizzare una forza straordinaria su un preciso bersaglio.


Il Ngoai Luc e il Nôi Luc contribuiscono in modo concreto all'allenamento di CÔNG PHA o la Tecnica di Rottura, poiché la preparazione fisica ed energetica è l'elemento indispensabile prima d'accedere alla preparazione specifica di CÔNG PHA...

Il CÔNG PHA ha diversi aspetti:

Ngoai Luc consiste nello spezzare differenti materiali usando il corpo (testa, mani, gomiti, piedi, tibie…), e da un certo livello, a resistere anche alla rottura su una parte del corpo.


L'allenamento dell'energia interna Nôi Luc potrà orientare il praticante a diverse applicazioni, per esempio: sopportare bene sia il freddo che il caldo, alleggerire il corpo per camminare senza rumore (Dê Khi), saltare a piedi uniti su un muro più alto di 1m. 80 cm. (Phi Thân), spostarsi a un velocità eccezionale, scivolare al di sopra di un corso d'acqua, con l'aiuto di un grosso bambù senza cadere in acqua (Dô Giang), scalare un muro liscio (Bich Hô Du Tuong), o ancora appesantire il proprio corpo (Thiên Cân Truy).


foto-rottura-M-TongOltre all'efficacia e alla spettacolarità, l'obiettivo ricercato dalla maggior parte dei metodi d'arte marziale, come nel Qwan Ki Do, è di offrire al praticante, che ha raggiunto un livello relativamente alto, di testare la propria reale potenza non su un compagno ma su materiali più svariati.

Il CÔNG PHA (Ngoai Luc) diventa così un mezzo efficace per testare la propria forza nel colpire, è la ragione per cui il CÔNG PHA figura all'esame di Cintura Nera e di gradi superiori nel Qwan Ki Do. In nessun caso la tecnica di rottura CÔNG PHA (tegole, tavole, mattoni, barre di ghiaccio, ecc.) costituisce un fine a sé. Deve essere considerata come un mezzo per permettere di valutare la potenza effettiva del praticante...

 

 

 

 

 

Share