In ottemperanza alla direttiva UE sulla riservatezza, ti informo che questo sito usa i cookie per gestire autenticazione e navigazione e per altre funzioni di sistema. Cliccando su Acconsento accetti la registrazione di questi cookie nel tuo computer. Se non accetti, alcune funzioni del sito saranno inibite - A cosa servono i cookies? Clicca per scoprirlo

Hai deciso di non utilizzare i cookies. Questa decisione puo' essere cambiata

Hai accettato di salvare i cookie sul tuo pc. Questa decisione puo' essere revocata

Assemblea Nazionale 2017

Assemblea Nazionale 2017

 

Assemblea 2017 WEB 1E siamo arrivati alla trentaseiesima assemblea dell’Unione Italiana Qwan Ki Do.

Trentasei anni di costante crescita e ricerca continua, nell’interesse dei nostri praticanti.

Trentasei anni di formazione per dirigenti, istruttori e arbitri che, l’Associazione Nazionale, continua a promuovere.

Trentasei anni dei valori e principi che sono pilastri irremovibili della nostra associazione.

In questi anni l’Unione Italiana Qwan Ki Do è cambiata molto, come ogni organismo sano è cresciuta, si è rafforzata, ha tirato via i rami secchi e implementato nuovi settori.

 Il 16 settembre ci siamo ritrovati a Rozzano per dare lo slancio alla nuova stagione. La metafora che è stata scelta per quest’anno è quella della carpa koi, nobile animale del Giappone, simbolo di buon augurio, la cui leggenda narra che gli dei, impressionati dalla sua stoicità nel risalire le cascate, la trasformarono in drago donandogli l’immortalità.Assemblea 2017 WEB 2

Dopo le consuete relazioni sull’andamento dei club e del bilancio associativo, fatti dal Segretario Nazionale Luchino Passarella e dal nostro commercialista Dott. Pietro Lucà, ha preso la parola il responsabile presidenza Vo Su Roberto Sambrotta, con un discorso pieno di passione e cuore, ha ribadito come sia importante mantenere i principi e i valori che ci accompagnano fin dal 1981, nonostante i veloci cambiamenti della società.

Mantenere il nostro “lago” pulito e in ordine, è il compito di ogni praticante attraverso un comportamento in linea con i nostri valori, la collaborazione con i compagni e con l’Unione Italiana. In questo modo abbiamo potuto realizzare grandi Assemblea 2017 WEB 4cose come i campionati Europei junior e la giornata dedicata a oltre trecento bambini di Vigevano, oltreché gli appuntamenti ordinari che rendono il nostro calendario molto fitto.

Un calendario che offre opportunità per tutti i praticanti che sanno coglierle, dal bambino alla cintura nera, dall’agonista all’istruttore.

Un bellissimo momento è stata la testimonianza di due praticanti sulla loro esperienza nel nostro Mondo. Lucia Di Stefano, praticante da meno di un anno, che si è entusiasmata fin da subito alle nostre attività e al nostro modo di fare, approdando allo stage nazionale di Montegrimano.

“Il gruppo e l’atmosfera che mi ha circondato.” Dice Lucia. “Sono le cose che più mi hannoAssemblea 2017 WEB 5 entusiasmata, in pochissimi ambienti ho trovato l’accoglienza e la disponibilità che vivo nel Qwan Ki Do italiano.”

La seconda testimonianza è arrivata da Nicola Bianchini, praticante di vecchia data e insegnante da dieci anni.

“Il valore più importante.” Dice Vo Su Nicola. “Che il Qwan Ki Do mi ha dato è il piacere di donarsi, agli allievi e all’organizzazione. Contribuendo a costruire un ambiente sano, di crescita e di profondo rispetto”.

Assemblea 2017 WEB 8Un momento davvero emozionante, è stata la testimonianza di altri due istruttori. Enrico Brodini, con noi da oltre vent’anni anni e proveniente da un’altra esperienza marziale.

“Nel Qwan Ki Do ho trovato un ottimo ambiente di crescita e condivisione.” Dice il Vo Su Enrico. “Un maestro severo, ma giusto. Il fatto di aver dovuto portare la cintura bianca per un anno e dover riconfermare i miei gradi, mi ha dato la sensazione di avere a che fare con un’associazione seria e dai solidi principi. Un luogo dove gl’insegnanti non sono lasciati a loro stessi”.

È stata poi la volta di Vo Su Daniele Ciafro, insegnante e responsabile della regione Toscana. Daniele non si spaventa davanti ai chilometri tra Firenze e Milano, per partecipare ai corsi, agli aggiornamenti, agli allenamenti con il Maestro Roberto Vismara. Un vero esempio da cui molti istruttori dovrebbero prendere spunto.Assemblea 2017 WEB 6

“Il Maestro ha conquistato fin da subito il mio cuore.” Ci ha raccontato Daniele, con la voce rotta dall’emozione. “In lui ho trovato una guida, ma anche un amico che, nei momenti di difficoltà, ha saputo starmi vicino e aiutarmi con la sua esperienza e sensibilità. Un vero Uomo che incarna i principi che insegna e, dopo tanti anni, ha saputo mantenere unita la sua associazione nel nome del Maestro Fondatore.”

Vo Su Angelo Taormina, responsabile settore bambini, ha illustrato come l’International Qwan Ki Do Federation, abbia costituito una commissione internazionale per il settore giovani, in modo da armonizzare, non solo i programmi, ma anche il metodo d’insegnamento e la pedagogia. Qualcosa che qui in Italia facciamo da tempo, con ottimi risultati sia come numero di giovani iscritti, che come partecipazione agli eventi.

Come consuetudine l’intervento finale è stato del Su Truong Roberto Vismara. I

Assemblea 2017 WEB 3l Maestro ha illustrato la leggenda della carpa koi, utilizzandola come metafora dello spirito del praticante. Vivere i principi del Qwan Ki Do anche fuori dalla palestra, significa averli davvero interiorizzati, altrimenti è recitazione. Impegnarsi, secondo le proprie disponibilità, per il rafforzamento dell’associazione è un modo per stare insieme e aiutare chi ci ha dato tanto.

Soprattutto agl’istruttori si è rivolto il Maestro Roberto Vismara, affinché comprendano che lavorare insieme, superare le difficoltà e le particolarità è l’unica ricetta vincente che ci porterà a percorrere ancora più strada e diffondere, in maniera più incisiva, l’etica del Qwan Ki Do.Assemblea 2017 WEB 9

La mattina e il tardo pomeriggio, sono stati utilizzati per l’aggiornamento annuale gratuito agl’insegnanti. Si è parlato di leadership e team building, con il Tao Su Umberto Maggesi.

Di arbitraggio per il settore giovanile, con il responsabile arbitraggio Tao Su Salvatore Fiorentino. Revisione del programma bambini, col Vo Su Angelo Taormina e infine, con il sottoscritto, di social media e strategie di visibilità per il club.

La stagione è iniziata. L’entusiasmo è alle stelle! Siamo davvero pronti a fare la differenza in questo 2017/2018!

Buona pratica a tutti!                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                Umberto Maggesi

 

Share